Trofeo Mignani

Riccione, May 23-24, 2015. Results after 5 races (1 discard)

1. Marco Pantano & Francesco Fontana, 7

2. Filippo Perdisa & Marco Rinaldi, 7

3. Francesco Rossi & Frenk Filippini, 8

… full results and report (in Italian) by Alberto Perdisa …

Riccione, May 23-24, 2015. Results after 5 races (1 discard)

1. Marco Pantano & Francesco Fontana, 7

2. Filippo Perdisa & Marco Rinaldi, 7

3. Francesco Rossi & Frenk Filippini, 8

… full results and report (in Italian) by Alberto Perdisa …

 

Ottava edizione del trofeo Manlio Mignani, organizzata dal club nautico Riccione, valida per il campionato zonale della XI zona.

Prima di passare alla cronaca di due belle giornate di regata dove si sono disputate tutte le cinque prove in programma, mi sento in dovere di fare una breve parentesi, come capitano della flotta Romagna, delegato zonale e appassionato di sport, di mare e di vela.

Sono estremamente deluso dalle assenze di numerosi nostri equipaggi, alcuni veterani ma anche dei due equipaggi juniores ai quali da tempo abbiamo messo a disposizione non solo barche e vele ma anche parecchio del nostro tempo libero e tutta la nostra passione. Se teniamo conto che si disputano in tutta la stagione tre regate zonali,solo tre, e che il calendario è stato pubblicato da tempo, credo che a queste regate si debba partecipare. Guardare ossessivamente il meteo, sin dalla settimana precedente, maturare certezze di pioggia e presagire disastri, prendere diversi impegni, non è il modo di concepire il nostro sport. A meno di non amarlo veramente. Gli assenti hanno ancora una volta avuto torto e i sei equipaggi presenti, almeno quattro in lizza per i Mondiali e certamente i migliori della nostra Zona, anche tecnicamente, lo dicono le classifiche nazionali, hanno disputato cinque magnifiche prove con un sole che a tratti è spuntato domenica e solo qualche goccia di pioggia al rientro a terra al sabato.

Il club nautico Riccione ha fatto come sempre la sua parte con un’ospitalità impareggiabile e una cena di straordinario livello e abbondanza ma si deve conoscere la realtà delle società sportive in Italia dove la Fiv non sborsa un euro da anni, le tasse sono elevate, gli sponsor sono spariti per la crisi economica e l’unico introito sono le quote sociali che sono nettamente diminuite di numero. Solo persone che dedicano il loro tempo a noi, in forma assolutamente gratuita, ci permettono di praticare il nostro sport e di passare due bei giorni in mare e a terra. Aggiungo, tra amici veri e con una atmosfera di fraterna simpatia. Chi si lamenta poi della tassa di iscrizione non sa cosa c’è dietro l’organizzazione di una regata che comprende, bisogna ricordarlo, la cena per ambedue i membri dell’equipaggio e, in questo caso anche un ricco buffet alla premiazione. Pochi sanno inoltre che le amministrazioni comunali, fatto scandaloso, richiedono una tassa molto onerosa ad ogni regata, tassa che a male pena viene pagata da quanto si incassa per l’iscrizione. Come se il mare fosse di proprietà di questi politici burocrati !

In questo contesto di estrema difficoltà operano i circoli nautici nel nostro Paese dove non viene riconosciuta la valenza sociale dello sport al di la di stupide parole di circostanza.

Devo quindi rivolgere un particolare ringraziamento agli “eroi” che organizzano il nostro divertimento: tutto lo staff del club nautico Riccione con il suo presidente Fabio Berni e poi Giuseppe Dimilta, Aimone Fabbri che ha fatto anche il cameriere, le bravissime segretarie Alberta e Nina e tutto lo staff a mare.

Ma veniamo alle regate, molto tecniche, che hanno visto una classifica finale con tre equipaggi in un solo punto.
Sabato vento leggero attorno ai 5 nodi con rotazione destra e temporali a Rimini, a Cattolica e sulle colline mentre a Riccione nemmeno una goccia di pioggia sul campo di regata.

Vittoria in entrambe le prove per Filippo Perdisa e Marco Rinaldi che hanno confermato la buona forma palesata alla Nazionale di Livorno. Alle loro spalle lotta serrata tra Rossi –Filippini, Pantano –Fontana e Prosperi –Ceccarelli che si sono ritrovati a sera con lo stesso punteggio.
I due al comando della classifica hanno iniziato molto bene anche la prima prova di domenica acquisendo un buon vantaggio alla prima boa di bolina. Poi il comitato ha dovuto, per un problema al gommone che doveva posizionare la boa di poppa, sostituirla con un gommone con bandiera, certamente non adeguatamente segnalato, soprattutto a chi comandava il gruppo e si trovava nella parte destra del campo. Dopo questo incidente i giovani, che vedranno poi respinta dalla Giuria la loro richiesta di riparazione, non hanno mantenuto la necessaria calma e concentrazione e nelle due prove successive il loro rendimento è calato notevolmente. Calma ed esperienza sono qualità che non mancano e non sono mancate invece, anche in questa occasione, a due forti equipaggi che hanno regatato molto bene nelle difficili condizioni, onda corta e 8 -9 nodi di Maestrale, di domenica.

Mi riferisco a Marco Pantano con a bordo il solito “storico” prodiere, il Segretario Krantz Fontana, vincitore di due prove e Francesco Rossi –Frenk Filippini davanti a tutti nella quarta prova.

Alla fine Pantano –Fontana e Perdisa –Rinaldi sono finiti a pari punti ma per le regole in caso di parità sono stati i due veterani ad aggiudicarsi la vittoria e il prestigioso trofeo intitolato al grande giudice di regata internazionale Manlio Mignani consegnato dalla figlia Marzia e dalla nipote Benedetta, particolarmente felici e commosse alla premiazione. Rossi e Filippini hanno completato il podio con un terzo posto ma a un solo punto dalla vittoria mentre Prosperi –Ceccarelli hanno pagato cara la sfortuna con un’avaria nella terza regata della serie.
Poi Paolo Fuzzi –Stefano Muccioli che, come sempre, al sabato stentano ma che domenica hanno ritrovato il loro irresistibile spunto in bolina. Infine Alberto Perdisa, decisamente giù di forma nonostante la bravura della sua occasionale prodiera, la giovane Marika Carloni.
Per Pantano, Perdisa jr, Rossi, Prosperi e i loro equipaggi, la lotta per la qualificazione al Mondiale di Talamone entra ora nella fase decisiva. Forza Romagna.

Final Results

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *