Le Vele di San Ruffino

San Ruffino, Italy, April 28, 2019

  1. Francesco Rossi & Marco Rinaldi, 4
  2. Alberto Perdisa & Marco Ceccarelli, 10
  3. Ivo Gattulli & Paola Passariello, 11

Report in Italian by Alberto Perdisa

Strepitosa nona edizione delle “Vele di San Ruffino” un appuntamento ormai classico per lo Snipe. La singolare regata sullo splendido lago artificiale ad alta quota nelle Marche ha registrato un sabato ventoso, con raffiche a 25 nodi e una domenica con il solito vento leggero e bizzaro di questo luogo incantato ai piedi dei Monti Sibillini. Qui siamo considerati, coccolati, celebrati e accolti con fraterna amicizia e generosità da gente genuina ed entusiasta e ogni anno si ripete la magia. La componente ludica spesso prevale su quella agonistica ma, nonostante la prima sia stata ancora una volta sbalorditiva, devo dire che la seconda è stata all’altezza con regate tiratissime e molto divertenti. Francesco Rossi e Marco Rinaldi sono oggi uno degli equipaggi di punta della classe e hanno dominato la manifestazione con 4 primi posti su cinque prove disputate, scartando un secondo. Soprattutto al sabato, con vento sostenuto e rafficato, hanno inflitto notevoli distacchi agli inseguitori, ad eccezione della prima prova dove Alberto Perdisa –Marco Ceccarelli li hanno insidiati per metà regata mentre nelle altre si sono messi il luce, alle spalle dei vincitori Ivo Gattulli e Paola Passariello. Domenica il vento leggero ha messo a dura prova i campioni che nella quarta regata della serie con una magistrale rimonta hanno beffato sul traguardo i soliti Perdisa –Ceccarelli mentre la quinta e ultima prova ha riservato una sorpresa. E’ stato infatti il mitico “ammiraglio” riccionese Paolo Fuzzi con a prua il forte Stefano Muccioli a prevalere dopo una regata perfetta privando I bravi Francesco – Marco della possibilità di fare l’en plein. Come dicevo ottima la prova di Ivo e Paola, terzi in classifica generale e in palla con il vento forte di sabato e buoni spunti da parte di Umberto Ricci – Vittorio Brunelli. Un discorso a parte merita la coppia composta da papà Pino e figlia Alessia autori di buone prove vanificate per alcuni piccoli errori veniali, certamente di Pino perché Alessia è stata perfetta. In acqua anche FD, Optimist e Open Bic a rappresentare i vari comuni del comprensorio e vittoria finale del comune di Smerillo. Molto competente ed efficiente il comitato di regata presieduto da Giancarlo Mariani. Inutile dire agli assenti che si sono persi due giornate memorabili di belle regate in uno scenario di straordinaria bellezza e ricchissimi premi. Pensate che i vincitori hanno ricevuto non solo le solite ottime bottiglie di vini doc marchigiani, le birre artigianali e la proverbiale cesta di salumi ma anche un prosciutto intero! Gli organizzatori Stefano Castori e Anna Mariani e tutti i loro collaboratori si sono, una volta di più, superati e annunciano una edizione clamorosa per il 2020 in occasione del decennale di questa manifestazione. Alla premiazione scroscianti applausi e un solo grido: viva San Ruffino!

Alberto Perdisa

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *