Le Vele di San Ruffino

San Ruffino, Italy, April 22, 2018. Final results after 5 races (1 discard)

1. Alberto Perdisa & Marco Rinaldi, 5

2. Pierpaolo Fuzzi & Stefano Muccioli, 6

3. Gianmarco Pepe & Francesco Fontana, 11

4. Claudio Guadagni & Stefano Selleri, 13

In un fine settimana perfetto caratterizzato da sole e bel tempo si è disputata l’ottava edizione della regata “Le Vele di San Ruffino”. La manifestazione, giunta all’ottava edizione, vede coinvolto un intero territorio con la sua storia millenaria testimoniata da numerosissimi monumenti, palazzi e chiese che si trovano nei piccoli Comuni marchigiani situati sulla sommità di alte colline. Il tutto nel maestoso scenario dei Monti Sibillini altissimi e ancora innevati che fanno da sfondo al lago di San Ruffino rendendolo unico e indimenticabile. Con l’alta pressione, finalmente, si è scoperto che questo invaso artificiale può essere un buon campo di regata e un perfetto e intensivo allenamento per i prossimi impegni nazionali e internazionali. La brezza termica ha sempre soffiato con relativa costanza e direzione ma con i tipici salti di vento da piccolo lago di 15-30 gradi che hanno reso le regate divertenti, tecniche e incerte fino all’ultimo bordo. In acqua anche Optimist e FD a comporre le squadre legate ai vari Comuni tra i quali ha prevalso lo splendido borgo di Smerillo che si è aggiudicato il trofeo challenge perpetuo e il piatto in ceramica artistica faentina realizzato da Maurizio Rinaldi.
Classifica individuale Snipe vinta da Alberto Perdisa –Marco Rinaldi autori di 3 vittorie parziali in lotta fino alla fine con il forte equipaggio riccionese campione italiano Grand Master composto da Paolo Fuzzi –Stefano Muccioli, autori di 2 vittorie parziali e impeccabili nella prima giornata di regata. Terzi gli esperti Gian Marco Pepe e Krantz Fontana e quarti Claudio Guadagni –Stefano Selleri. Davvero un peccato non avere avuto una maggiore partecipazione visto il divertimento in acqua e l’ospitalità a terra: da queste parti siamo considerati idoli sportivi e riempiti di onori e gloria. E’ grazie a Stefano Castori e Anna Mariani, gli organizzatori della regata che hanno saputo coinvolgere istituzioni pubbliche e private e sponsor, che questa magia si ripete dal 2011.
Una regata unica dicevo: tassa di iscrizione gratuita, cena di gala per equipaggi e anche accompagnatori, continui spuntini a bordo lago, ricchi e abbondanti premi in prodotti gastronomici locali ma soprattutto l’affetto di un intero territorio in una festa di vela e amicizia.
Viva le Marche e la loro gente.

Alberto Perdisa

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *